Consigli di viaggio per Barcellona


barcelona

Aeroporti nelle vicinanze

Transfer aeroporto di Barcellona (BCN)

La seconda città della Spagna per dimensioni e numero di abitanti, Barcellona è anche una delle località turistiche più belle d’Europa. Si affaccia sul Mar Mediterraneo con chilometri di spiagge di sabbia bianca. Barcellona è famosa per la sua vita notturna, per gli spettacoli e gli eventi festosi.  Ma è anche molto importante per la sua architettura e la  storia che la rendono davvero speciale, unica nel mondo. Una vacanza a Barcellona è sempre possibile, ma ecco qualche consiglio da tenere a mente prima di andare.

Quando andare a Barcellona

Ogni mese dell’anno è perfetto per un viaggio a Barcellona. Forse si dovrebbero evitare i periodi piovosi di  novembre e marzo/aprile, ma tutte le stagioni in generale possono essere gradevoli, qui. A volte l’estate è troppo calda, anche se i venti di mare rendono comunque il clima tollerabile. Se si vuole evitare la folla, è consigliabile organizzare il viaggio per l’inizio dell’autunno.

Come arrivare

Si può arrivare a Barcellona con ogni singolo mezzo di trasporto. L’autostrada europea AP7 collega la città alla Francia e al resto del continente, mentre la A2 è la via principale per andare verso le altre regioni della Spagna. Quattro terminal degli autobus internazionali e tre stazioni ferroviarie (França, Sants e Passeig de Gracia) accolgono i turisti da tutta Europa.

Chi arriva in aereo atterrerà all’aeroporto di Barcellona-El Prat, a 15 km dalla città. Si può facilmente noleggiare un’auto all’aeroporto o utilizzare autobus, taxi e persino treni per raggiungere la città. Barcellona ha una linea metropolitana specifica – L9 – che collega il centro città all’aeroporto. Disponibili anche transfer privati. Un piacevole viaggio a Barcellona può avvenire anche via mare: molte navi europee arrivano ogni giorno al porto locale.

Come muoversi a Barcellona

Barcellona è ben organizzata per quanto riguarda il trasporto urbano. Ogni zona dell’area metropolitana si  raggiunge utilizzando autobus, treni, metropolitana oppure i nuovi tram. Ci sono molti taxi, sia privati ​​che pubblici, comodi e non troppo costosi. Le persone però adorano muoversi pure in bicicletta, percorrendo le strade pianeggianti del centro città e utilizzando il sistema di bike sharing.

Cosa vedere

Il primo posto da visitare a Barcellona è il Barri Gotic, il bellissimo quartiere gotico. Questa è la parte della città in cui è possibile ammirare le più belle architetture. Alcune oggi sono patrimonio UNESCO: Casa Mila, Parco Guell, Palacio Guell, Ospedale San Pau, il palazzo della Musica Catalana e molte altre. Camminando lungo le splendide ramblas si va dalla centrale Plaza Catalunya al Porto Vecchio.

Si possono visitare i numerosi musei o salire al Montjuic per ammirare la città dall’alto. Molto interessante il Museo dei Tori e della Corrida all’interno dello spettacolare edificio La Monumental. Da non perdere l’incredibile Sagrada Familia, la “cattedrale fondente” progettata da Antonio Gaudì. E ovviamente non si può non dedicare un giorno al mare e alle spiagge.