Consigli di viaggio per Palermo


Palermo

Aeroporti nelle vicinanze

Transfer aeroporto di Palermo (PMO)

Dimenticate tutti quei “film di mafia” che mostrano Palermo come una  città sporca e criminale, perché la capitale della Sicilia è l’antica sede di un impero. È ricca di storia, arte, architettura e bellezze naturali. Un posto da vedere, assolutamente. Come molte altre grandi città, anche Palermo ha i suoi “lati negativi”, ma un turista non se ne accorgerà mai davvero. Verrà accolto in una culla di sole e di gioia.

Quando andare a Palermo

Ogni stagione dell’anno è perfetta per visitare Palermo. Solo all’inizio dell’autunno potreste trovare forti piogge e tempeste, ma non sempre, comunque. Palermo è bellissima in primavera, quando il sole siciliano è già luminoso e caldo ma le temperature non superano quasi mai i 20 ° C. Potrete anche godervi la spiaggia e fare un bel bagno a mare, durante un viaggio in primavera a Palermo!

Come arrivare

Palermo è la porta della Sicilia occidentale e il suo aeroporto di Punta Raisi dedicato agli eroici giudici Falcone e Borsellino è la struttura più importante della città. Il capoluogo siciliano, infatti, è piuttosto isolato e ci vuole molto tempo per raggiungerlo, in treno o in autobus. Ha comunque una stazione ferroviaria centrale e due terminal degli autobus. Si arriva, in auto, tramite le autostrade A19 Catania-Palermo o A20 da Messina. Una bella idea per un viaggio a Palermo è anche in nave, accolti  dal suo grande e moderno porto.

L’aeroporto di Punta Raisi si trova 35 km a ovest della città. Per arrivare bisogna percorrere la breve autostrada A29 per Mazara del Vallo. Attraverso la stessa strada, autobus, taxi e trasferimenti privati collegano l’aeroporto al centro città. C’è anche un treno locale, Trinacria Express, che collega la stazione ferroviaria dell’aeroporto alla stazione centrale.

Come muoversi a Palermo

Ci si sposta a Palermo e nel suo territorio in autobus, grazie alle linee AMAT. Anche quattro linee di tram aiutano le persone a muoversi velocemente in città. Gli amanti della bici dovrebbero provare il percorso ciclabile di 14 km che circonda il centro cittadino. A Palermo è in funzione un servizio di taxi sharing molto efficiente.

Cosa vedere

Resterete colpiti dalla “doppia faccia” di Palermo. Camminerete lungo eleganti, ampie strade e poi – girato l’angolo – vi troverete in una zona molto vecchia, buia e povera. Ma si possono trovare monumenti interessanti anche lì. Visitate la Cattedrale e la sua meravigliosa piazza, o i palazzi della politica che ospitavano un tempo l’imperatore Federico II.

Da non perdere: la chiesa della Martorana, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti, San Cataldo, San Giuseppe dei Teatini, San Domenico, Lo Spasimo, Cappella Palatina. Visitate anche il Parco Favorita, la spiaggia di Mondello, la meravigliosa chiesa normanna di Monreale e, naturalmente, i mercati della città (Vucciria, Ballarò, Kalsa). Un bel posto da vedere è Piazza della Vergogna. Fatevi raccontare la storia incredibile e divertente che riguarda le statue nude che la caratterizzano.